MATERIA OSCURA, IDENTIFICATO IL PRIMO FILO DELLA “RAGNATELA COSMICA”

scienza, materia oscura, filo, ragnatela, cosmica


È stato identificato per la prima volta un filo dell’enorme ragnatela cosmica di materia oscura che pervade l’Universo. Si tratta di un gigantesco filamento di materia oscura che tiene unite le due porzioni principali del super-ammasso di galassie Abell 222/223. La descrizione viene fatta sulla rivista Nature dai ricercatori guidati da Jorg Dietrich dell’università del Michigan. Secondo i modelli cosmologici più accreditati, gli ammassi di galassie dovrebbero trovarsi all’interno di una ‘rete cosmicà e dovrebbero accrescersi in corrispondenza delle intersezioni dei ‘filì fatti di materia oscura, ossia la materia misteriosa che occupa il 25% dell’universo e che si ritiene sia cinque volte più abbondante della materia visibile. Questi stessi filamenti che costituiscono la ragnatela di materia oscura dovrebbero contenere più della metà della materia esistente, ma finora ogni tentativo di identificarli è fallito. L’equipe di Dietrich è riuscita a confermare l’esistenza di uno di questi fili, in particolare quello che unisce le due componenti principali del super-ammasso Abell 222/223. Questo è stato possibile sfruttando il cosiddetto effetto di lente gravitazionale, ovvero la distorsione della luce delle galassie provocata dal campo gravitazionale della materia oscura.

 

MATERIA OSCURA, IDENTIFICATO IL PRIMO FILO DELLA “RAGNATELA COSMICA”ultima modifica: 2012-07-05T12:22:10+02:00da elliaellia
Reposta per primo quest’articolo